BELLA E BESTIA

Domenica 24 gennaio ore 16.30.

…ovvero una rosa non è solo una rosa.

Bella e Bestia

La bestia della fiaba omonima è qui un giovane principe, ma anche un ragazzo di oggi, con grandi orecchie e sopracciglia pelose, trasformato in un essere orribile da una strega malvagia. Ma Bestia non si arrende e vuole trovare la ragazza giusta per spezzare l’incantesimo che lo opprime. E’ così che, quando un padre sta per cogliere una rosa in regalo per la figlia preferita, alla Bestia viene offerta la grande opportunità di costringere una ragazza a vivere con lui, nella speranza di riuscire a convolare a nozze. Bella per sua fortuna non è solo carina, ha un grande cuore e accetta di conoscere Bestia, che è brutta ma simpatica e anche un po’ romantica. Tra i due si instaura un rapporto speciale, che trascende l’aspetto fisico, capace di spezzare ogni incantesimo, partendo dall’accettazione di sé. Tra sorelle intigranti e pasticcione, un padre negato per gli affari ma col cuore di poeta e un cameriere bizzarro, si snoda una vicenda dal finale un po’ speciale.

Tiket 4€  DIMteatrocomunale di Castelnuovo del Garda
TORNA A TEATRO DA FAVOLA

0 Commenti a BELLA E BESTIA

Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.

IL TENACE SOLDATINO DI STAGNO

domenica 13 dicembre ore 16.30.

Il tenace soldatino di stagno

E’ notte. Una notte speciale. Nel suo laboratorio il Babbo più famoso di tutti i babbi sta iniziando il suo viaggio intorno al mondo per consegnare i doni. E’ un viaggio che lui ed i suoi assistenti preparano molto accuratamente. Tutto deve essere pronto ed al suo posto. Tutto, tutto, tutto? Non proprio tutto… Quest’ anno tre giocattoli, per una strana sorte, vengono lasciati a casa. Un soldatino perché mancava lo stagno per fargli una gamba, una ballerina troppo perfetta consegnata in ritardo, un troll invidioso caduto dal sacco. Anche loro, però, avranno la loro storia… E sarà una storia di amore, di invidia e di tenacia… Una storia tra giocattoli; una storia in cui gli uomini non contano un gran che, i veri protagonisti sono loro. Così come nel racconto di Andersen anche qui i protagonisti umani sono a servizio a volte del racconto, a volte dei giocattoli, a volte della sorte… Fino a che, passata la nottata, la storia finirà, in una vampata, discreta e silenziosa come si è svolta, lasciando solo un piccolo cuore di stagno bruciacchiato nel camino a testimonianza della tenacia di un piccolo soldatino. Quella tenacia propria dei bambini, anche se non ne riconoscono il nome: quella forza del cuore e della mente che li fa cadere e rialzarsi mille volte al giorno, che li fa provare e riprovare anche se “non si può! ”, che fa mettere loro in fila suoni per riuscire a parlare… A questa tenacia ed agli adulti che la riconoscono e la curano lo spettacolo è dedicato.

Tiket 4€  DIMteatrocomunale di Castelnuovo del Garda
TORNA A TEATRO DA FAVOLA

0 Commenti a IL TENACE SOLDATINO DI STAGNO

Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.

BIANCANEVE

Domenica 29 novembre ore 16.30.
Una storia di nani e vanità

Biancaneve

“Specchio, specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame? ” Biancaneve dei Fratelli Grimm, forse la fiaba più conosciuta al mondo, narra le peripezie di una ragazza vittima di una regina, madre/matrigna, invidiosa della sua bellezza, che, accecata dalla sua vanità, per non avere rivali, ordina a un sicario di ucciderla. Questi però, nel momento cruciale si commuove e le salva la vita; Biancaneve allora è costretta a fuggire e trova rifugio nella casa di sette curiosi personaggi, sette nani che decidono di ospitarla e proteggerla. Ma la regina, non si dà per vinta e ricorre persino alla magia per mettere fine alla vita di questa figlia molto più bella di lei … Lo spettacolo con pupazzi e attori, fedele alla fiaba originale, ne propone una rilettura ironica e divertente, che richiama le atmosfere del mondo dei cartoon da un lato e la magia un po’ melanconica del mondo circense dall’altro. Così, in un spazio scenico in continua trasformazione, che all’uopo diventa castello, bosco, antro oscuro, tendone da circo, i personaggi dipanano la loro storia, una storia antica ma incredibilmente attuale, che racconta la crudele ferocia della vanità.

Tiket 4€  DIMteatrocomunale di Castelnuovo del Garda
TORNA A TEATRO DA FAVOLA

0 Commenti a BIANCANEVE

Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.

IL FOLLETTO MAGIASOGNI

Domenica 08 novembre ore 16.30. 

Il folletto mangiasogni

In un bosco tutto bianco vive uno strano folletto è il Mangiasogni: un buffo ometto dal colore della luna, occhi sfavillanti come le stelle, bocca straordinariamente grande e soprattutto affamato di brutti sogni, che a lui piace mangiare con forchetta e coltello. Ora è nel suo bosco e aspetta che un bambino lo chiami, per correre a mangiargli il brutto sogno. Per chiamare il Mangiasogni però serve una formula magica… una filastrocca… alla quale il folletto non può resistere e lo fa correre a velocità supersonica al capezzale del bambino che lo ha invitato. Alcuni di questi sogni, i più strani e più paurosi, non li ha mangiati ma catturati, li conserva nel suo bosco fantastico. Sono sogni che provengono da bimbi di tutto il mondo… c’è un drago che disturbava i sonni di un bimbo cinese… un serpente che spaventava un bimbo africano… la strega Baba Yaga tormentava le notti di una bimba russa… ora non spaventano più, anzi il folletto si diverte a giocare con loro! Una fiaba moderna, piena di humour e allegria, che affronta uno dei problemi più sentiti dei bambini, affrontandolo con leggerezza e invitando i bambini a risolverlo con fantasia.

Tiket 4€  DIMteatrocomunale di Castelnuovo del Garda
TORNA A TEATRO DA FAVOLA

0 Commenti a IL FOLLETTO MAGIASOGNI

Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.

LE AVVENTURE DI PULCINO

Domenica 26 ottobre ore 16.30

Le avventure di Pulcino

Tutto inizia in una bottega dove vive Gelsomina, un po’ barbona e un po’ bambina, che di mestiere fa l’aggiusta cose. Tutti i giorni, alla stessa ora del mattino, in compagnia della sua fidata radio, apre la sua bottega. Un bel giorno arriva una vecchia valigia con dentro un pulcino di stoffa che, appena riparato, inizia a vivere una nuova vita. Qui iniziano le avventure di Pulcino in cerca di una mamma, perché si sa che la prima cosa che cerca un cucciolo è la mamma! Ad aiutarlo in questa ricerca, insieme a Gelsomina, 3×2, uno strampalato anatroccolo proveniente dallo spazio, che si metterà a capo della spedizione ‘Cerca una mamma per Pulcino’. Un viaggio che li porterà in una città puzzolente fatta di cartoni, poi in un bosco di ombrelli e ventagli e infine in un enorme mare blu. Tra scoperte, avventure e incontri con improbabili mamme, seguiremo la storia di Pulcino, fino all’epilogo finale. Spettacolo realizzato tramite l’uso di oggetti di recupero, con pupazzi mossi su di un grande tavolo che trasformandosi, diventa di volta in volta la base per le scene. Il tutto arricchito da musiche originali e canzoni cantate dal vivo.

Tiket 4€  DIMteatrocomunale di Castelnuovo del Garda
TORNA A TEATRO DA FAVOLA

0 Commenti a LE AVVENTURE DI PULCINO

Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.

CIRIPIRIPI’ LA VITA E’ FESTA

Scuole dell’Infanzia 8-9-10 marzo ore 10.00

 

La festa è il contenitore dove il teatro ha le sue radici.

Il teatro di Gianni Franceschini

Il teatro di Gianni Franceschini

Le “feste teatrali” di danze, canti, azioni, mascheramenti, dialoghi, poesia e duelli, hanno segnato il corso del tempo, quasi sempre seguendo il cambio delle stagioni. Carnevale e fine anno, feste di primavera e solstizi d’estate sono scadenze che indicano ritualmente il passare del tempo, la crescita, la maturità, il riposo, la gioia; più in generale, sono metafore della vita, della natura e delle persone. Lo spettacolo vuole riprendere questa ciclicità, ripercorrendo l’avventura della vita sottolineando le tappe di passaggio con momenti festosi, perciò partecipativi, coinvolgenti e rituali. Questo percorso si realizza pensando al piccolo spettatore, accompagnandolo in una semplice vicenda cadenzata da eventi di festa ai quali può partecipare.

E’ la storia di un uccellino, Ciripiripì, da quando nasce a quando diventa a sua volta padre. Il corso della sua vita ha come tappe delle feste che riprendono quelle fondamentali del cambio delle stagioni.

L’attore “narra” la storia accogliendo i piccoli spettatori attorno ad un albero. Su quest’albero con colori, dipingendo segni, macchie, figure l’attore “racconta” le avventure del protagonista, avvalendosi anche di oggetti e figure animati. Nei momenti topici di cambio, nasce la festa, gli spettatori sono invitati a partecipare con minime azioni che portano al cambio di stagione, al cambio dell’immagine e dei colori dell’albero e al cambio di situazione sia personale sia di relazioni sia di ambiente in cui si trova Ciripiripì.

Il piccolo spettatore proietta se stesso nel protagonista dello spettacolo, scopre il viaggio della vita e viene stimolato a condividere nella sua comunità i momenti salienti dello sviluppo dell’avventura. L’azione teatrale raccoglie in sè i linguaggi che da sempre caratterizzano l’artista: la narrazione minima e poetica, la pittura dal vivo, i movimenti e i gesti con la musica, accorgimenti scenografici semplici fino a creare con gli spettatori un gioco comunitario.

di e con Gianni Franceschini
drammaturgia, pittura dal vivo e regia Gianni Franceschini 
l’albero magico è opera di Gianni Volpe, 
il pupazzo bambino di Marisa Dolci 
musiche originali di Giovanni Franceschini 
tecnico audio-luci: Giancarlo Dalla Chiara
TORNA ALLA RASSEGNA

0 Commenti a CIRIPIRIPI’ LA VITA E’ FESTA

Questa voce è stata pubblicata in ARCHIVIO, Blog. Contrassegna il permalink.

Ecco la rassegna: TEATRO DA FAVOLA 2015-16

La Stagione 2015-16 al DIM

La Stagione 2015-16 al DIM

All’ interno della Stagione teatrale 2015-16 del DIMteatrocomunale di Castelnuovo del Garda troviamo, come di consueto, la fortunatissima rassegna dedicata ai bambini e alle loro famiglie: TEATRO DA FAVOLA. Arrivata alla sua nona edizione si compone di 6 spettacoli. Si comincia domenica 25 ottobre 2015 alle ore 16.30 con la Compagnia Teatro Pirata e LE AVVENTURE DI PULCINO: Pulcino è alla ricerca di una mamma, ne incontrerà molte e quasi tutte improbabili, ma alla fine incontrerà le braccia di Gelsomina… Lo spettacolo è realizzato interamente con oggetti di recupero e con pupazzi mossi su un grande tavolo. Domenica 8 novembre si prosegue con lo spettacolo della Compagnia Fratelli di Taglia che ritorna al DIM con IL FOLLETTO MAGIASOGNIUna fiaba moderna, piena di humour e allegria per affrontare con leggerezza il tema delle paure… Domenica 29 novembre sempre alle ore 16.30 una fiaba classicissima BIANCANEVE della Compagnia Melarancio: Lo spettacolo con pupazzi e attori, fedele alla fiaba originale, ne propone una rilettura ironica e divertente, che richiama le atmosfere del mondo dei cartoon da un lato e la magia un po’ melanconica del mondo circense dall’altro. Domenica 13 dicembre un’altra storia conosciutissima IL TENACE SOLDATINO DI STAGNO presentato dalla Compagnia Fontemaggiore: Una storia d’amore, di invidia e di tenacia, una storia tra giocattoli che finirà in una vampata, discreta e silenziosa, lasciando solo un piccolo cuore di stagno bruciacchiato nel camino a testimonianza della tenacia di un piccolo soldatino. Il nuovo anno si apre con la Compagnia La Contrada che per la prima volta è ospite del DIM con BELLA BESTIA OVVERO UNA ROSA NON E’ SOLO UNA ROSA domenica 24 gennaio 2016 alle ore 16.30. La Bestia della fiaba omonima è qui un giovane principe, ma anche un ragazzo di oggi, con grandi orecchie e sopracciglia pelose, trasformato in un essere orribile dalla solita strega malvagia. Bella per sua fortuna non è solo carina, ha un grande cuore e accetta di conoscere Bestia, che è brutta davvero, ma simpatica e anche un po’ romantica. Conclude la rassegna la Compagnia Eventi Culturale che molte volte è stata ospite del Dim. Domenica 7 febbraio il loro ultimo spettacolo PINOCCHIO PASTROCCHIO: Un progetto di spettacolo fra cinema e teatro, dove Mangiafuoco è un manager televisivo e Il Gatto e la Volpe sono due spregiudicati promotori finanziari… una divertente e intelligente rivisitazione della storia di Pinocchio per bambini e i loro genitori.

0 Commenti a Ecco la rassegna: TEATRO DA FAVOLA 2015-16

Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.