ARLECCHINO VAGABONDO ALLA RICERCA DELLA LUNA TONDA

domenica 9 febbraio ore 16.30.

 

Arlecchino di Gianni Franceschini

Arlecchino, maschera, servo, buffone, saltimbanco, furbo e sciocco, povero ed affamato è il simbolo che viene preso a pretesto per rappresentare tutti coloro che sono in perenne difficoltà davanti alle vicende della vita e che cercano con la propria “arte” di superare questi eterni ostacoli. Arlecchino è l’immagine di tutti i diseredati, senza lavoro, senza casa, senza affetti consolidati…senza valori ed obiettivi se non quelli più semplici ed immediati. Quando però si impegna a compiere un’impresa, anche se non la comprende, continua nel suo testardo e sincero tentativo di portarla a termine. La promessa che fa ad un amico nobile di cercare la “luna tonda” diviene la sua missione, diviene la metafora della ricerca di qualcosa di sconosciuto che può essere in nulla e in tutto, fino a presagire che questo mistero sarà anch’esso una cosa semplice e alla portata di tutti. Dunque è il viaggio, la ricerca che diviene importante, non il risultato finale. E’ la nostra vita che assume valore se la viviamo intensamente con un obiettivo che si sposta sempre più avanti, sempre più in alto…quasi all’infinito.

 

Questa voce è stata pubblicata in ARCHIVIO. Contrassegna il permalink.